Venezia 71, Davoli: Pasolini era allegro e seguiva sempre le sue idee

Venezia, 4 set. (LaPresse) - "Pier Paolo è sempre andato avanti con le sue idee, ha affrontato la vita per il suo modo di essere". A dirlo è Ninetto Davoli, attore scoperto da Pier Paolo Pasolini, con cui ha girato nove film, l'ultimo dei quali 'Il fiore delle mille e una notte' nel 1974. Proprio per il suo rapporto simbiotico con il regista (tanto che fu lui, la notte dell'omicidio, il 2 novembre 1975, a riconoscerne il cadavere) Abel Ferrara l'ha voluto nel cast del suo 'Pasolini', film in concorso alla 71esima mostra del cinema di Venezia.

"Pasolini è uno che ha preso una trentina di denunce - racconta Davoli - Gli andavano contro per qualunque cosa, ma a lui queste cose non interessavano, continuava per la sua strada. Si è detto che con il suo lavoro ha descritto la sua morte: non è vero, Pier Paolo amava la vita".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata