Venezia 68, Colin Firth: Ho scelto il piatto migliore del menù

Venezia, 5 set. (LaPresse/AP) - "E' stato bello avere qualcosa di appetitoso da mettere sotto i denti, ma lasciare agli altri il lavoro duro". Lo ha detto il premio Oscar Colin Firth a proposito del suo ruolo da attore non protagonista nel film 'Tinker, tailor, Soldier, Spy', che in Italia uscirà con il titolo di 'La talpa' in concorso alla 68esima edizione del Festival del cinema di Venezia. "Ho scelto il piatto migliore del menù" ha detto l'attore ai giornalisti parlando del suo personaggio nel film di Thomas Alfredons, tratto dal romanzo del 1974 di John Le Carré. La pellicola è una spy story, senza le immagini sexy dei film di James Bond e le scene d'azione di 'The bourne identity', ma per Firth questa particolarità non sarà un problema. "C'è la tendenza a sottovalutare il pubblico - ha spiegato l'attore - e le persone non vogliono soltanto questo. Quindi sono ottimista e credo che il film avrà un gran successo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata