Venditti: Se i romani avranno coraggio voteranno Raggi
Il cantautore parla delle prossime amministrative: "Sindaci di Roma? L'unico vero è stato Petroselli"

"Se i romani avranno coraggio voteranno Raggi". Così il cantautore Antonello Venditti nel corso della presentazione del suo romanzo, 'Nella notte di Roma' al Salone del Libro di Torino. Tra gli attuali candidati per la carica di sindaco a Roma, per Venditti, "l'unico che forse non si è ancora invischiato nell'orgia politica è il Movimento 5 Stelle" con Virginia Raggi. Poi però precisa: "Questo non significa che io aderisco al Movimento".

L'unico sindaco che ha fatto grandi cose per Roma è stato Petroselli" ha precisato il cantante ricordando Luigi Petroselli, sindaco di Roma dal 1979 fino alla morte nel 1981. "Petroselli - ha aggiunto Venditti -  è morto sul lavoro, lavorava 24 ore su 24 per la sua città. Ed è quello che deve fare un sindaco: deve stare nelle strade di Roma, e girare a Roma ogni giorno, non in Campidoglio".

"Adesso, sotto elezioni, tutti vanno in giro a conoscere le persone - ha aggiunto il cantante - A Roma c'è una mentalità che si è impadronita di noi romani, si è incancrenita e per debellarla ci vogliono senso civico e tempo. A me piacerebbe fare il sindaco di Roma perché non ragiono in termini politici ma in termini civici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata