Usa, è morto Russell Means,attivista e attore nell'Ultimo dei Mohicani

Sioux Falls (South Dakota, Usa), 22 ott. (LaPresse/AP) - Russell Means, attore e attivista per i diritti degli indiani d'America, è morto a 72 anni. La portavoce della tribù Oglala sioux, Donna Salomon, ha riferito che Means è morto ieri mattina nel suo ranch in Porcupine, nel South Dakota. Means ha contribuito a condurre nel 1973 la rivolta a Wounded Knee ed è apparso in alcuni film di Hollywood, tra cui 'L'ultimo dei Mohicani'. Russell era un nativo di Wanblee, nel South Dakota, cresciuto nella zona di San Francisco. Era affetto di cancro alla gola, inoperabile e preferiva ai trattamenti della medicina tradizionale, quelli alternativi degli indiani d'America.

L'American indian movement è stata fondata alla fine degli anni Sessanta per protestare contro il governo degli Stati Uniti e chiedere allo stato di onorare i suoi trattati con le tribù indiane. E' stato spesso coinvolto in polemiche, in parte a causa del presunto coinvolgimento dell'organizzazione nell'omicidio nel 1975 di Annie Mae Aquash.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata