Usa 2012, i tweet di Renzi e Saviano e l'ironia di Paola Saluzzi

Roma, 7 nov. (LaPresse) - L'entusiasmo per l'elezione americana si sta via via affievolendo, ma continuano i tweet di politici, giornalisti e artisti, che si sbilanciano e commentano la vittoria di Barack Obama. Dal mondo politico, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha premiato le parole di Obama: "Un discorso bello che ricorda Boston 2004 o le primarie 2008 per la capacità di suscitare emozione". Mentre l'ex ministro Pdl Giancarlo Galan si è semplicemente complimentato: "Congratulazioni al Presidente Barack Obama, dagli USA bell'esempio di partecipazione e democrazia".

Twitta con ironia invece Paola Saluzzi, conduttrice del programma di attualità 'Sky TG 24 Pomeriggio'. La giornalista ricorda il discorso di Clint Eastwood alla contro Obama Convention Repubblicana. "Clint - scrive la Saluzzi - ti adoro, ma stavolta hai perso che felicità", postando la foto del discorso di settembre in cui il celebre attore sul palco aveva parlato a una sedia vuota, che doveva simboleggare l'impalpabile Obama.

Sempre da Skytg24 arrivano le parole della conduttrice Federica de Sanctis, che analizza: "Nella lista di cose da imparare da Usa 2012 ai primi posti c'è il fair play di Obama e Romney. Così lontani da noi". Ferruccio De Bortoli, direttore del Corriere della Sera cinguetta "Speriamo che la traduzione italiana dell'ultimo motto di Obama non sia 'il peggio deve ancora venire'". Roberto Saviano ricorda invece un passo toccante e patriottico del discorso di Obama: "Siamo più della somma delle nostre parti: non siamo un insieme di Stati rossi o blu, siamo un'unica nazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata