Usa2016, Ben Harper: Se vince Trump mi trasferisco in Francia
"Non vivrei mai negli Stati Uniti di Donald Trump. Con le mie canzoni, non sarebbe possibile per me"

"Non vivrei mai negli Stati Uniti di Donald Trump. Con le mie canzoni, non sarebbe possibile per me". Così il cantante e musicista statunitense Ben Harper, in un'intervista al quotidiano francese Le Parisien. "Se una persona che si chiama Barack Obama vinse quattro anni fa, può farlo anche uno che si chiama Donald Trump. In questo caso, sono pronto a trasferirmi in Francia", ha aggiunto. Harper è molto legato alla Francia, Paese in cui ha tenuto il suo primo importante concerto, al festival Transmusicales di Rennes nel 1993. Un posto in cui dice di sentirsi "come a casa". Rispetto all'amministrazione Obama, Harper ha ammesso di essere un po' deluso, poiché gli Usa devono ancora superare diversi problemi di discriminazione razziale. "Gli Usa - ha spiegato nel corso dell'intervista - avevano davvero bisogno di un presidente nero, ma a volte ci si aspetta troppo da questo Paese. E il problema delle origini rimane, qualsiasi sia il presidente, Obama o un altro. Gli Usa devono ammettere la propria identità".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata