Un Sanremo arcobaleno: Elton John stronca le polemiche
Il baronetto: Non avrei mai pensato di diventare papà

Un Sanremo arcobaleno. Da giorni, anche grazie alla presenza di Elton John come ospite, nella città dei fiori si parla di unioni civili e pari diritti. E la prima serata della kermesse non ha tradito le attese. Tra nastri arcobaleno e dichiarazioni degli ospiti è evidente che sia proprio questo il fulcro della serata. E' Noemi la prima a salire sul palco dell'Ariston con i sei nastri colorati e a sciogliere il ghiaccio. Dopo di lei sfilano Enrico Ruggeri, Arisa, i Bluvertigo e Irene Fornaciari. E gli ospiti non sono da meno. Prima Laura Pausini, che in maniera sobria dice la sua partendo dal titolo del suo nuovo album 'Simili': "La parola 'Simili' rappresenta un fatto importante per me, ovvero essere uguali e differenti, rispettare le persone che incontriamo anche se sono diverse da noi. Mi piace pensare che le persone simili possano proteggersi e non dividersi". Ma a dare la stoccata finale è sir Elton John, per cui all'Ariston c'è una vera e propria standing ovation. Era lui il personaggio più temuto del Festival in tema di unioni civili, e lui in maniera elegante non ha voluto far mancare il suo commento, stroncando tutte le polemiche degli ultimi giorni: "Non pensavo - ha detto parlando della sua vita - che questo viaggio sarebbe durato così tanto. Oggi mi diverto tantissimo. Non avrei mai pensato di diventare papà e di avere la vita che ho avuto". Poi, altre parole che faranno discutere: "Non devi essere famoso per fare una cosa del genere. Io ho lavorato in Africa, vicino a persone della Chiesa che aiutano persone malate. Oggi il mondo è un luogo difficile in cui vivere per tante persone. Dobbiamo avere un approccio cristiano per aiutare queste persone. Solo così il mondo sarà un posto migliore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata