Uk, stuntman James Bond a Olimpiadi muore in incidente con paracadute

Londra (Regno Unito), 15 ago. (LaPresse) - Lo stuntman che si è gettato con il paracadute nei panni di James Bond durante la cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Londra 2012 è morto ieri in un incidente con la tuta alare. Il Mirror riporta che Mark Sutton, 42 anni, dopo essersi lanciato da un elicottero sulle Alpi svizzere, si è schiantato vicino Martigny, al confine con la Francia, mentre praticava il wing-diving con la sua tuta alare.

Il paracadutista inglese ha fatto da controfigura a Daniel Craig nel lancio come 007 durante la cerimonia delle Olimpiadi, accanto a lui c'era il collega Gary Connery nei panni della regina. Nel cortometraggio trasmesso ai Giochi si vede James Bond, che convocato a Palazzo, si lancia insieme con la regina per atterrare allo stadio olimpico con un paracadute dai colori della bandiera, la Union-jack.

L'amico Gary, parlando al Sun, ha detto di aver perso un caro amico "intelligente, complesso e divertente". Sutton è stato un ufficiale dell'esercito ed era tra i 20 migliori wing-drivers di tutto il mondo invitati a un evento di tre giorni per filmati i loro voli. "A tutti voi jumper e paracadutisti là fuori fate scelte sagge, abbiate conoscenza dei vostri limiti e delle vostre location" ha scritto sul suo profilo di Twitter Gary rivolgendosi a tutti gli appassionati di volo, aggiungendo poi: "Vivete per raccontare le vostre storie".

Le tute alari sono tute speciali usate per saltare nel vuoto e planare in aria in mondo da rallentare la discesa verso terra prima di aprire il paracadute e atterrare. L'11 agosto Mark ha condiviso il suo ultimo volo con la tuta alare in un video girato a Chamonix sulle Alpi con una videocamera posta sul capo. Sutton si è lanciato alle 11 di ieri e avrebbe dovuto atterrare in una frazione di Le Peuty vicino a Trento, dalle prime indagini pare si sia schiantato contro il crinale di una montagna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata