Toronto, debutto cinematografico per Jon Stewart con 'Rosewater'

Toronto (Canada), 9 set. (LaPresse/AP) - Debutto sul grande schermo per Jon Stewart che ha curato la regia del film 'Rosewater', presentato al Toronto International Film Festival. La pellicola racconta la storia del giornalista iraniano-canadese Maziar Bahari, detenuto per cinque mesi nel 2009 in un carcere iraniano per presunto spionaggio. "Instaurare un rapporto di amicizia con Bahari - ha raccontao Stewart - mi ha permesso sia di apprezzare maggiormente il libro che lui ha scritto sull'esperienza e quindi di curarne nei minimi dettagli la trasposizione cinematografica".

"Ci incontravamo sempre a New York per colazione - ha proseguito - parlavamo del più e del meno e a mano a mano che procedevo nella lettura del libro apprezzavo sempre più l'emozione che la sua scrittura era in grado di suscitarmi".

Alla premiere canadese era presente anche il giornalista iraniano. "La storia del film - ha spiegato Bahari - non è solo la mia storia, ma quella di molti dei miei colleghi ed è un'occasione per denunciare ciò che ci è successo".

Il ruolo delicato del giornalista è stato affidato all'attore messicano Gael Garcia Bernal. "La storia è ambientata in un luogo e in un contesto specifico - spiega Bernal - ma è un problema che affligge tutto il mondo. La libertà di parola concessa ai giornalisti è una questione molto complessa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata