Tom Cruise vittima di un falso allarme: polizia circonda la sua villa

Los Angeles (California, Usa), 18 gen. (LaPresse/AP) - La polizia di Beverly Hills ha circondato la casa di Tom Cruise dopo aver ricevuto una chiamata d'emergenza che allertava gli agenti sull'esecuzione di una rapina a mano armata nella villa dell'attore, rivelatasi poi un falso allarme. Ora il dipartimento di polizia ha avviato le indagini per scoprire l'autore responsabile della telefonata al 911. Il sergente Renato Moreno ha spiegato che la polizia ha ricevuto la chiamata ieri poco prima di mezzogiorno: gli agenti si sono recati alla villa, riscontrando che non era in corso alcun crimine e non ci sono stati arresti.

Cruise e i suoi familiari non erano in casa quando la chiamata è stata effettuata. Non è la prima volta che si verifica questo tipo di chiamate agli organi di polizia con il chiaro intento di mobilitare diverse pattuglie e unità armate nelle abitazioni delle star per fermare eventuali rapinatori. Nel mese di dicembre un giovane è stato arrestato con l'accusa di aver effettuato delle telefonate per segnalare false violazioni nelle case di Justin Bieber e di Ashton Kutcher.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata