Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria contro il dj
I giudici hanno respinto la denuncia del disc jockey, che aveva accusato la cantante di averlo fatto licenziare senza giusta causa

Vittoria importante in tribunale per Taylor Swift contro il dj David Mueller, accusato dalla popstar di averla molestata sessualmente. I giudici hanno infatti respinto la denuncia del disc jockey, che aveva a sua volta accusato la cantante di averlo fatto licenziare senza giusta causa. Swift ha reagito con gioia dopo la sentenza, abbracciando i legali e la sua famiglia con slancio.

La decisione della corte è arrivata al termine del quinto giorno di udienze del processo avviato dalla popstar nei confronti di Mueller, colpevole, a suo dire, di averle palpato il sedere durante un incontro con i fan prima di un concerto nel 2013. In aula anche l'ex guardia del corpo di Swift ha testimoniato a favore della cantante, sostenendo di aver visto il dj metterle le mani sotto la gonna mentre posavano davanti ai fotografi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata