Sulla morte di George Michael l'ombra di un'overdose di eroina
A trovare l'artista, scomparso a 53 anni, il compagno Fadi Fawaz

George Michael potrebbe essere morto per un'overdose di eroina. Una fonte ha rivelato al Telegraph che nell'ultimo anno l'icona del pop ha dovuto combattere contro una crescente dipendenza. Anche per quello l'artista sarebbe comparso poco in pubblico, apparendo fisicamente appesantito, lontano da quell'immagine prestante tanto amata dai fan. George Michael è morto da solo nella sua residenza in Oxfordshire, vicino a Londra, trovato dal suo compagno, il parrucchiere dei vip Fadi Fawaz, la mattina di Natale. ”Dovevamo fare pranzo insieme, sono andato da lui per svegliarlo e lui se n'era andato, giaceva pacificamente a letto”, ha raccontato al Telegraph, dopo aver annunciato su Twitter di essere stato lui a trovarlo. Ufficialmente, la causa del decesso sarebbe un arresto cardiaco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata