Striscia su fuga sponsor dal Gf: "Complotto ai danni di Barbara d'Urso"
Alcuni noti marchi hanno ritirato i propri prodotti dalla Casa. Il tg satirico: "Forse non si vuole che il Grande Fratello della conduttrice faccia più ascolti di altri reality"

Prima della nuova puntata del Grande Fratello 15, Striscia la Notizia torna a parlare delle polemiche che si sono scatenate sul reality negli ultimi giorni. Alcuni noti marchi hanno infatti ritirato i propri prodotti dalla Casa, annunciando la fine dei rapporti con la produzione del programma.

I ragazzi si sono ritrovati senza costumi da bagno, trucchi di bellezza e bottiglie di acqua minerale. Si tratta di scelte motivate, si legge in un comunicato diffuso da una delle griffe, "dai gravi atti di bullismo e mancanza di rispetto nei confronti delle donne".

Gli spettatori Mediaset hanno però notato una curiosa coincidenza: molti di questi marchi avevano in passato sponsorizzato altri reality, non meno discussi o discutibili, senza battere ciglio di fronte alle polemiche del 'cannagate' all'Isola dei Famosi, né alle bestemmie nella Casa del Gf Vip 2 o all'istigazione alla violenza sulle donne al Gf Vip 1. Il dubbio sorge spontaneo: perché il diktat degli sponsor si presenta solo oggi? Striscia ipotizza il complotto: "Una trappola ordita ai danni della d'Urso? Dietro le quinte si starebbe scatenando una guerra tra bande. Forse non si vuole che il Grande Fratello della d'Urso faccia più ascolti di altri reality...".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata