Sulla mia pelle, Borghi: "Vedete la storia di Cucchi al cinema per respirare i respiri degli altri"

L'appello dell'attore e le reazioni a caldo sui social per il film che racconta gli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi

Dopo l'anteprima di grande successo alla Mostra del Cinema di Venezia, Sulla mia pelle arriva in contemporanea nelle sale italiane e sulla piattaforma Netflix. Alessio Cremonini ha scritto e diretto un lungometraggio sull'ultima settimana di vita di Stefano Cucchi, trentenne romano morto il 22 settembre 2009 durante la custodia cautelare. Un fatto di cronaca nera che ha avuto un grande impatto sull'opinione pubblica grazie soprattutto all'attivismo della sorella Ilaria Cucchi che da anni si batte per conoscere la verità sulla morte del fratello.  

A interpretare Stefano Cucchi è un magistrale Alessandro Borghi che per il ruolo ha perso 18 chili ed è entrato completamente nella mente del suo personaggio. Consapevole dell'importanza sociale del suo lavoro, è determinato a convincere gli spettatori ad andare a vedere il film in sala, nonostante da oggi, 12 settembre, esca in contemporanea anche su Netflix. "Lo so che è facile vederlo lì a casa, sulla televisione, ma andate al cinema", questo il messaggio dell'attore inviato attraverso le sue Instagram Stories. "A me non interessa quanto il film incasserà, lo dico per l'esperienza che è vedere questo film in sala, per respirare i respiri degli altri. Guardare il film diventa un momento magico, c'è un emozione che il divano di casa non può restituire".

E sul suo esempio sono tantissimi a consigliare la visione del film in una delle oltre 70 sale italiane che hanno deciso di proiettarlo. Da nomi noti, come Chef Rubio, a comuni spettatori che vogliono sostenere la causa, sono centinaia i tweet con l'hashtag su #SullaMiaPelle che hanno fatto diventare il film trend topic.

 

 

 

In tanti, però, il film lo hanno già visto su Netflix perché non hanno sale vicine che lo proiettino o perché non hanno resistito alla comodità di vederlo in casa. E i commenti a caldo sembrano tutti unanimi: Sulla mia pelle è un film forte, che colpisce e che va visto, con un'interpretazione incredibile di Alessandro Borghi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata