Stalking contro Alec Baldwin, processo rinviato al 13 maggio

New York (New York, Usa), 9 apr. (LaPresse/AP) - Il processo per il caso di stalking nei confronti dell'attore Alec Baldwin, che vede le accuse a carico di una donna di nome Genevieve Sabourin, è stato rimandato. La donna è apparsa ieri in un tribunale a Manhattan e ha respinto il patteggiamento, assumendo un nuovo avvocato. La data del processo è così stata rinviata al 13 maggio. Sabourin e Baldwin si sono conosciuti sul set della commedia fantascientifica del 2002 'Pluto Nash'; Baldwin ha detto che si sono poi rivisti per una cena insieme nel 2010.

La donna, secondo le autorità, aveva implorato Baldwin di sposarla e gli mandava mail ogni giorno da quando l'attore si era fidanzato con l'insegnante di yoga Hilaria Thomas. Sabourin ha poi passato una notte in prigione accusata di aver mandato alla fidanzata di Baldwin un messaggio su Twitter. Alec e Hilaria ora sono sposati e sono in attesa del loro primo figlio insieme.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata