Sorrentino e la "Roma morente": il regista firma un corto per Rinascente

"Un'idea nata due anni fa, quando qui era ancora un cantiere. All'inizio pensavo di mettere in scena una Roma notturna più scoppiettante, invece quella che racconto è una città morente". Paolo Sorrentino, regista premio Oscar con La Grande Bellezza, torna a mettere in scena la Capitale, questa volta in un cortometraggio per Rinascente e intitolato "Piccole avventure romane". "Qua si vede una Roma morente, nel film del 2013 invece c'erano gli ultimi disperati rantoli di felicità della città", afferma il regista napoletano che aggiunge: "Sono legato a Rinascente perché da bambino a Napoli era un luogo mitico, come ha raccontato anche De Crescenzo. Quando mio padre, quelle rarissime volte, ci annunciava che saremmo andati, vivevo l'appuntamento con gioia".