Gli Skunk Anansie insieme da 25 anni: "Festeggeremo con un album live"

Intanto via a concerti in Italia a luglio. Quattro le date: Torino, Legnano, Bologna e Roma. Skin: "Il disco sarà diverso dal passato"

Sembra incredibile ma, in 25 anni di onorata carriera, gli Skunk Anansie non hanno mai pubblicato un album live. Anzi, non avevano. Perché per celebrare l'importante anniversario il 25 gennaio esce 25LIVE@25: due cd, una raccolta dal vivo di tutti i loro successi. Un disco di questo genere, raccontano ai giornalisti Skin e il chitarrista Ace, sembrava il giusto modo per festeggiare i loro 25 anni da rock band: "Perché, se vi piacciono gli Skunk Anansie, dovete venire a vederci in concerto". Venticinque brani (neanche a dirlo) per ripercorrere la storia del gruppo: da Secretly e Intellectualise my blackness, i preferiti di Skin, a Charlie big potato e Hedonism, scelti da Ace. Tutti registrati, rigorosamente dal vivo, dal 2007 a oggi, alcuni anche in Italia a Milano, Taormina e Rimini.

Per gli Skunk Anansie è arrivato anche il momento di riflettere sul mondo musicale attuale, che secondo loro, almeno in Inghilterra, è sempre più appannaggio della classe media, meno politica. Per la band, invece, la musica è sempre, anche, una questione politica: "Canzoni come Yes it's fucking political sono più importanti oggi di quando le abbiamo scritte. Attraversiamo momenti spaventosi, anche qui in Italia. C'è un vento di estrema destra che mi disgusta - spiega Skin -. Ne abbiamo scritto tempo fa, ma niente è cambiato. Per questo dobbiamo combattere ancora ed essere attenti, abbandonare la pigrizia. Sono spaventata, come tutti". E in Inghilterra, secondo la celebre ex giudice di X Factor, le cose non sono migliori: "La Brexit ci trasformerà, si basa sul razzismo. Io mi sento europea. Abbiamo votato la Brexit sulla base di bugie, ora invece sappiamo. Per questo dovremmo avere un secondo referendum".

Intanto, fra musica e politica, gli Skunk Anansie approderanno live anche in Italia a luglio: il 4 alla Palazzina di Stupinigi (Torino), il 5 all'Arena Parco Nord di Bologna, il 7 al Rugby Sound di Legnano (Milano) e l'8 a Rock in Roma. Non solo vecchi brani per i nostalgici, ma anche qualcosa di nuovo e "canzoni mai fatte live". E poi, un nuovo album: "Non posso dire niente, ma andrà in una direzione diversa rispetto al passato perché cerchiamo sempre di evolverci".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata