Sfera Ebbasta indagato a Pescara per istigazione all'uso di droga

Il fascicolo è stato aperto a seguito dell'esposto presentato da due senatori di Forza Italia Lucio Malan e Massimo Mallegni

Il trapper Sfera Ebbasta "risulta indagato dalla procura di Pescara per istigazione all'uso di sostanze stupefacenti". Lo riporta il quotidiano 'Il Centro', secondo cui "il fascicolo a suo carico è stato aperto a seguito dell'esposto presentato da due senatori di Forza Italia, Lucio Malan e Massimo Mallegni" e si riferisce al concerto tenuto dal cantante il 12 luglio scorso nella città abruzzese.

I due esponenti azzurri hanno presentato lo stesso esposto a 18 procure italiane. "I testi di Sfera Ebbasta, accanto alle frequenti oscenità, si riferiscono pressoché tutti all'uso di droghe e spesso al loro spaccio, senza mai accennare alla negatività di tali pratiche, anzi prospettando tale stile di vita come simbolo di successo", hanno spiegato Malan e Mallegni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata