Serena Autieri madrina della Ducati 1199

Milano, 7 nov. (LaPresse) - Chiude la kermesse 'Ducati modelyear 2012', al Teatro Dal Verme di Milano, una madrina d'eccezione, Serena Autieri. L'artista italiana, cantante, attrice e conduttrice, ha 'accompagnato' in scena la 'Ducati 1199 Panigale Tricolore', un'edizione del nuovo gioiello della casa motociclistica bolognese, che prende il nome dal quartiere in cui sorge la fabbrica Ducati, Borgo Panigale, in omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia. "E' un grande onore - ha esordito l'Autieri - ed è un grande orgoglio essere la madrina, soprattutto perché sono una ducatista. E' un oggetto veramente bello da possedere. Mi sono innamorata della moto solo per la Ducati. E' un grande divertimento salire a bordo di quest'oggetto". L'artista racconta di aver interpretato una fiction in cui era una motociclista e ha preteso di 'cavalcare' una Ducati. Infine, una parentesi romantica: una delle passioni che condivide con il marito è proprio quella per la 'rossa di Borgo Panigale'.

"Ho scoperto la moto perché volevo provare l'ebrezza della dinamicità e della libertà. Quando l'ho scoperta non l'ho più mollata. Quindi, ducatista, proprio, convinta" ha aggiunto la Autieri che ha scelto una Ducati, 4 anni fa, "perché è un oggetto meraviglioso e quando l'ho vista è stato amore a prima vista". Il suo modello preferito è la Diavel "ma possiedo anche una multistrada". Attualmente, l'Autieri è impegnata in teatro con 'Rinaldo in campo', in cui interpreta la parte di Angelica "che é l'Italia", sottolinea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata