Sean Penn: Port-au-Prince di Haiti è come Detroit

New York (New York, Usa), 12 dic. (LaPresse/AP) - A quasi tre anni dal terremoto di Haiti, che ha distrutto, ferito e ucciso centinaia di migliaia di persone, Sean Penn, attore e attivista per la causa nello stato sull'isola caraibica commenta la vita di oggi della capitale del Paese. Nel numero di gennaio della rivista Esquire, Penn paragona Port-au-Prince di Haiti a Detroit: "E' pericolosa né più, né meno di Detroit". Penn ha fondato un'organizzazione di soccorso per aiutare la popolazione haitiana devastata dal sisma, avvenuto il 12 gennaio 2010, e oggi l'attore trascorre metà del suo tempo sull'isola. Il vincitore di due premi Oscar commenta che un bambino con la febbre negli Stati Uniti ha cure mediche e un bagno ristoratore e in necessità portato al pronto soccorso, ad Haiti, invece, "i genitori di un bimbo aspettano di vedere se vive o muore". Il numero di Esquire di gennaio sarà in vendita il 18 gennaio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata