Se il nuovo film non basta, ecco le leggende di Star Wars

di Marco Valsecchi

Milano, 16 dic. (LaPresse) - Il patto non scritto, stipulato in modo informale a mezzo social, vieta agli appassionati qualsiasi spoiler sul nuovo Star Wars per almeno qualche giorno, giusto il tempo di smaltire la prima ondata di prenotazioni nelle sale. Eppure qualcuno potrebbe parlarvi di Ben Skywalker, figlio di Luke e Mara Jade.

Oppure citarvi i droidi Bollux e Blue Max. O perfino spiegarvi come la principessa Leila abbia ottenuto le mappe della Morte Nera. Tranquilli: nessun tradimento e nessuna anticipazione di quello che J. J. Abrams ha in serbo per voi. Si tratta semplicemente di alcune delle "leggende" (ma, come vedremo, fino a poco fa facevano parte della storia 'canonizzata') che accompagnano la saga ideata da George Lucas. Per la precisione, queste e altre storie formano il cosiddetto "universo espanso" di Guerre Stellari. Il serbatoio ideale dal quale attingere se, a placare la vostra sete di Forza, non basta la tabella di marcia annunciata da casa Disney: tra nuova trilogia e spin-off dedicati a Han Solo (tre anche quelli), un film all'anno da qui al 2020.

Gli esempi che abbiamo citato vengono rispettivamente da 'Edge of Victory: Rebirth', romanzo del 2001 di Greg Keyes, da 'Han Solo, guerriero stellare', firmato nel '79 da Brian Daley (ma arrivato in Italia solo l'anno dopo in edizione Urania), e dalla versione radiofonica della saga, prodotta dall'americana Npr tra il 1981 e il 1996. Ma il bacino da cui pescare è ben più ampio, pur senza considerare i sette (finora) film e le due serie tv "ufficiali", riconosciuti cioè da Disney e Lucasfilm come fonti di riferimento per quanto riguarda trame e personaggi.

Il "sottobosco" stellare, procedendo a spanne, è popolato da almeno altre tre serie animate, 120 videogame (ognuno con la sua storia), un sequel televisivo (il rarissimo 'The Star Wars Holiday Special' del 1978), due spin-off per il piccolo schermo (ve li ricordate gli ewok?) e almeno un centinaio di libri le cui vicende riguardano praticamente ogni periodo della storia di quella galassia molto lontana a partire da qualche migliaio di anni prima delle vicende che abbiamo visto al cinema.

Per evitare discrepanze a livello di continuity con i nuovi film in uscita - e i conseguenti mal di testa per i fan più puntigliosi - Disney ha etichettato nell'aprile 2014 tutto questo materiale sotto la voce 'Star Wars Legends', mandando di fatto in pensione il sistema dell'Holocron, il database contenente tutte le informazioni sull'ambientazione della saga creato dalla Lucaswookiep Licensing e strutturato su ben cinque livelli di priorità: dal G-Canon (parola di George Lucas), all'N-Canon (il "non canone"). Trattandosi di un universo sconfinato, però, una guida serve sempre. Per questo esiste Wookieepedia, l'enciclopedia online di Guerre Stellari, creata e aggiornata dagli stessi fan. Nel dubbio, è sempre consultabile: attenti solo agli spoiler.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata