Scarlett Johansson contro la sua sosia di un romanzo francese

Los Angeles (California, Usa), 10 giu. (LaPresse) - Galeotto fu il romanzo e chi lo scrisse. Scarlett Johansson ha citato in giudizio l'editore francese Lattes per aver pubblicato un libro in cui compare il suo nome senza autorizzazione. L'accusa è di uso fraudolento e violazione dei diritti personali. La richiesta dell'attrice, secondo il sito GossipCop, va dal risarcimento danni al divieto totale per un eventuale adattamento cinematografico del libro che s'intitola 'La première chose qu'on regarde'.

L'autore, Gregoire Delacourt, si difende chiarendo di avere semplicemente scritto un libro di narrativa, citando in un punto il nome della star per dire che la protagonista le assomiglia. Ma a quanto pare la difesa non è bastata a placare le ire di Scarlett che non ne ha voluto sapere. Lo staff dell'attrice non ha rilasciato dichiarazioni, ma se la linea dell'accusa passasse si creerebbe un importante precedente che impedirebbe in futuro di citare in qualsiasi film o giornale il nome di un personaggio famoso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata