Scala, Pereira annuncia nuova stagione: Teatro aperto tutto l'anno

Milano, 17 giu. (LaPresse) - "La Stagione 2014-15 sarà una prova considerevole per tutti noi, il Teatro alla Scala resterà aperto tutto l'anno per rappresentare la città di Milano e l'Italia durante l'Expo dal 1° maggio al 31 ottobre 2015". Lo ha annunciato durante la presentazione della prossima stagione teatrale, Alexander Pereira, prossimo sovrintendente del Teatro alla Scala di Milano, che da settembre prenderà il posto di Stephane Lissner, diretto invece all'Opera di Parigi. Pereira ha voluto ringraziare da subito il suo predecessore. "Il Programma della Stagione di Opera, Ballo e Concerti - ha detto - è il risultato della collaborazione tra Stéphane Lissner e me: desidero ringraziarlo per la sua generosità e il supporto dimostrato durante il mio insediamento in Teatro".

Quindi ha annunciato i punti salienti della nuova stagione. Fidelio inaugurerà la Stagione 2014-15 mentre Turandot aprirà l'Expo 2015. La Direzione di Fidelio è affidata al Direttore Musicale Daniel Barenboim, che interpreterà anche le Sonate di Schubert durante il ciclo dedicato al compositore austriaco e dirigerà la Nona Sinfonia di Gustav Mahler. Turandot sarà il primo appuntamento del nuovo ciclo dedicato alle opere di Puccini, la cui direzione è interamente affidata al Maestro Riccardo Chailly, direttore principale dal 1° gennaio 2015, che assumerà l'incarico di direttore musicale dal 2017. Il Maestro dirigerà il Requiem di Verdi in ottobre, inaugurando una nuova tradizione che prevede l'esecuzione del Requiem ogni anno in quel mese.

Per il balletto, una novità è lo Schiaccianoci con la coreografia di Nacho Duato e una nuova Bella addormentata nel bosco di Cajkovskij, con la coreografia di Alexei Ratmansky. Al centro della programmazione, poi, i bambini: opere famose saranno rivisitate per il pubblico dei piccoli. In cartellone La Cenerentola di Rossini. Tra le novità, a partire dal 2015 comincerà il programma 'La Scala Aperta': venti spettacoli di Opera e Ballo scelti tra quelli presenti nel calendario della prossima Stagione saranno venduti in biglietteria a metà prezzo il mese precedente rispetto alla rappresentazione. "Per avvicinare al teatro - ha spiegato il futuro sovrintendente - coloro che, per condizionamenti anche economici, non hanno mai avuto la possibilità di farlo".

"Infine, per dimostrare che Milano è la porta del mondo durante l'Expo, inviteremo le più famose orchestre internazionali per un Festival Sinfonico unico nel suo genere", ha concluso Pereira, ringraziando i futuri collaboratori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata