Sarah Jessica Parker illumina gli studi del David Letterman show

Los Angeles (California, Usa), 8 set. (LaPresse) - Sarah Jessica Parker arriverà sul grande schermo il 23 settembre con 'Ma come fa a far tutto?' e ad oggi sta girando tutto il mondo per promuovere l'uscita del suo nuovo film. Dopo la prima a Mosca, ieri sera è stata ospite al teatro Ed Sullivan per il 'The late show with David Letterman'. "So che ci sono donne che lavorano non perché vogliono, ma perché devono", ha detto la Parker parlando del film. "La mia vita è diversa dal personaggio che interpreto, perché penso di avere la libertà di scegliere quando lavorare e ho anche il tipo di supporto di cui ho bisogno".

L'attrice 46enne torna sul grande schermo, parlando ancora una volta di donne. Ma donne diverse da Carrie Bradshaw della serie tv 'Sex and the city', che conduce una vita invidiabile tra shopping sfrenato e feste alla moda. Si tratta, al contrario, di un film che ha al centro tempi più attuali, segnati dalla crisi economica americana, che richiedono alle donne di essere: madri, mogli, lavoratrici, ma anche femminili, sensuali e curate, delle super donne insomma. "Le donne oggi sono delle 'superwomen' alle prese con la recessione, con il lavoro di cui non si può fare a meno perchè i budget familiari richiedono un doppio stipendio".

Sarah Jessica Parker ha però ereditato il lato glamour da Carrie Bradshaw, il suo personaggio più noto. La Parker arriva agli studi televisivi con un outfit coraggioso e dai colori decisi: un pantalone fucsia e una camicetta rosso fuoco. Un'audacia da vera fashionista. L'attrice più glamour del piccolo schermo ha confermato la sua inclinazione alla moda, non solo ottenendo un seguito internazionale di fan, ma anche divenendo direttore creativo per la casa di moda Halson Heritage.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata