Sanremo, Ricciarelli: Sarei salita sul palco dell'Ariston con Baudo

Roma, 18 feb. (LaPresse) - Pippo Baudo potrebbe tornare a condurre Sanremo? "Non credo, ma i suoi Festival sono ancora tutti lì, in bacheca, sarà difficile superarli". Così Katia Ricciarelli ai microfoni di Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio2 condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Alla domanda se Carlo Conti sia il nuovo Baudo, lei si è rifiutata di rispondere: "Sono contraria a fare paragoni". Conti ha cercato di far rimettere insieme Al Bano e Romina, le hanno fatto notare: "E non ci è riuscito". E sul mancato bacio tra i due, "Mi sembra sia stata più una morsicata", ha scherzato la Ricciarelli. Il soprano e il presentatore sonos tati sposati dal 1986 al 2004. Se Conti avesse provato a rimettere insieme lei e Baudo, "Quello sarebbe stato uno scoop fantastico - ha detto Ricciarelli - io non ho mai avuto rancori nei confronti di Pippo. Mi spiace che tra noi non ci sia un rapporto civile, diciamo. Non dico che si dovrebbe andare a cena insieme, ma almeno un ciao come stai...".

Se Conti vi avesse fatto la proposta di cantare insieme sul palco di Sanremo, "Ci sarei andata, avrei cantato qualcosa con lui, per divertirsi", ha detto. Ha ammesso una simpatia per Maurizio Costanzo. "Ho sempre avuto una grandissima ammirazione per Costanzo, preferisco sempre un uomo che abbia un cervello, e un questo senso io sono sempre stata innamorata di Maurizio". I presentatori le hanno detto che Maria De Filippi ha detto che Costanzo avrebbe un feeling per lei. "Ma figuratevi se lei pensa una cosa del genere. Se è così, mi ha sopravvalutato". Parlando di politica, ha negato di aver votato per il M5S, ma "ho un'ammirazione per Grillo - ha ammesso - che conosco da anni. Diciamo che sono più vicina a Beppe che ad altri".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata