Sanremo, svelati i nomi dei 24 Giovani. Baglioni: "Per sceglierli non ho dormito la notte"

I concorrenti si affronteranno nelle due serate di Sanremo Giovani in onda il 20 e 21 dicembre, condotte da Fabio Rovazzi e Pippo Baudo dal Teatro del Casinò di Sanremo

Svelati i nomi dei 24 finalisti di Sanremo Giovani. Li ha annunciati martedì mattina, in diretta su 'Radio2 Social Club', Claudio Baglioni, confermato alla direzione artistica della kermesse.

I cantanti in gara, alcuni già noti per aver partecipato ai talent show "X Factor" e "The Voice", saranno: Federica Abbate, Andrea Biagioni, Cannella, Laura Ciriaco, Diego Conti, Cordio, Deschema, Fedrix & Flow, Fosco 17, La Rua, La Zero, Le Ore, Mahmood, Marte Marasco, Mescalina, Francesca Miola, Giulia Mutti, Nyvinne, Einar Ortiz, i Ros, Roberto Saita, Sisma, Symo e Wepro.

"È stato fatto un grande lavoro di selezione, non ho dormito la notte", ha confessato Baglioni, che ha scelto le 24 canzoni tra ben 1.549. "Più di un concorso alle poste", ha scherzato Luca Barbarossa che sarà presidente della giuria e condurrà quattro puntate dedicate ai giovani artisti dal 17 al 20 dicembre in pre serata su Rai1. Un pensiero è andato poi agli esclusi. Baglioni ha ricordato quando nel 1968 il direttore artistico di una casa discografica disse di lui "non farà mai niente".

La grande novità di quest'anno sarà una gara separata tra i giovani e i big. I 24 concorrenti si affronteranno nelle due serate di Sanremo Giovani in onda il 20 e 21 dicembre, condotte da Fabio Rovazzi e Pippo Baudo dal Teatro del Casinò di Sanremo. In ciascuna delle due puntate si esibiranno 12 artisti e verrà scelto in entrambe un vincitore. I due parteciperanno poi alla gara dei big a febbraio, avendo così la possibilità di diventare vincitori assoluti.

Intanto, mentre si delinea il cast di quello che, a tutti gli effetti, sarà un pre-Festival, ferve la curiosità sui personaggi che animeranno per un'intera settimana a febbraio la città dei fiori. E se Baglioni è confermato, non sembra lo stesso per la coppia Favino-Hunziker. Per il momento nessuno si sbottona, ma negli ultimi giorni l'ipotesi più accreditata vedrebbe ricomporsi la coppia Bisio-Incontrada.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata