Sanremo, Ferro e Consoli illuminano la prima serata
De Filippi sicura e serena sul palco dopo la febbre. A rischio eliminazione Ron, Giusy Ferreri e Clementino

Era prevedibile e così è stato. Il grande protagonista della prima serata del 67esimo Festival di Sanremo è Tiziano Ferro. La sua voce ha illuminato l'Ariston per ben tre volte durante la serata. È sua l'apertura della kermesse canora con l'omaggio a Luigi Tenco nel 50esimo anniversario dalla sua morte: una versione di 'Mi sono innamorato di te' cantata in un teatro semi buio emozionantissima.

Poi Ferro torna sul palco a metà serata, prima cantando da solo 'Potremmo ritornare' e poi, insieme alla 'Cantantessa' Carmen Consoli 'Il conforto'. Emozionati, visibilmente, tutti e due, e emozionanti. E alla fine, un piccolo scoop: Ferro vorrebbe fare un c'è con Consoli. E lei risponde: "Se si comporta bene...". Non resta che attendere e vedere se i desideri, di Ferro e dei fan, diventeranno realtà.

Altro ospite atteso, e per nulla deludente, Ricky Martin che con un medley dei suoi brani di maggior successo fa ballare l'Ariston, la sala stampa e il pubblico a casa. Come lui, a fare scatenare il pubblico la band inglese dei Clean Bandit con la hit mondiale, doppio disco platino in Italia, 'Rockabye'.

Grande tensione, alla vigilia, per la prima copertina di Maurizio Crozza. Il comico, reduce da esperienze non del tutto positive al Festival, si collega in video e non risparmia nessuno. Dalle larghe intese di Renzi allo stipendio di Salvini, dalle "banche toscane" alla magistratura, fino a dissacrare il Festival, in Eurovisione "per farla pagare all'Europa".

Un accenno anche alla cronaca e all'attualità con l'arrivo sul palco degli eroi del terremoto e con Raoul Bova come testimonial del 'Progetto sorriso', che raccoglie fondi per la ricostruzione dei luoghi del centro Italia colpita dal sisma.

Al centro della serata, la gara, condotta da Carlo Conti e Maria De Filippi. Se in giornata c'era stato un po' di timore per la presentatrice che in mattinata era febbricitante, la mattatrice di 'Amici' ha sconfitto il malanno ed è salita sul palco tranquilla e sorridente: a suo agio, misurata, non ha voluto invadere la conduzione di Conti e fra i due la suddivisione dello spazio è stata garbata ed equilibrata. Per quanto riguarda le canzoni, poco da segnalare in una serata in cui, come prevedibile, Fiorella Mannoia ha svettato come se fosse un super ospite più che una concorrente. I primi tre eliminati del Festival sono Clementino, Ron e Giusy Ferreri. Andranno al ripescaggio insieme ai tre che verranno eliminati domani sera e solo quattro di loro potranno ancora accedere alla finale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata