Sanremo, De Filippi: Mi sento un po' Belen. Conti: Sei speciale
E sul dibattuto tema dei cachet la conduttrice precisa: "Non chiedo compensi, sono quasi un'ospite"

"Carlo Conti mi ha aiutato, è stato generoso e lo ringrazio, sono frastornata. Mi fotografano come se fossi Belen. E' questo l'effetto Sanremo". Maria De Filippi e Carlo Conti raccontano il loro Festival, che si accingono ad affrontare da domani in co-conduzione. E a tratti è come se un po'  duettassero in conferenza stampa, alla vigilia della gara canora, che quest'anno conta 1341 giornalisti accreditati e per la prima volta un settimanale in lingua cinese.

"Maria è una donna che sapevo essere speciale - con queste parole Conti ha introdotto la attesissima De Filippi in sala stampa - ma adesso che ci ho lavorato ho capito anche perché". Di altri perché parla Maria De Filippi: "Ho capito - dice la mattatrice di Uomini e donne - che è vero quel che diceva sempre Pippo Baudo, cioè che 'Sanremo è Sanremo' ed è diverso da tutto il resto". E racconta i suoi pre aneddoti del festival: "Sono frastornata, appena arrivata qui a Sanremo mi sono sentita come Belen, nonostante il fisico sia diverso, perché c'erano dei fotografi che mi scattavano foto ogni volta che salivo e scendevo dalla macchina".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata