Sag Awards, premiati 'Birdman', Eddie Redmayne e Julianne Moore

Los Angeles (California, Usa), 26 gen. (LaPresse) - Nella marcia verso la notte degli Oscar del prossimo 22 febbraio, i favoriti per gli Academy Awards continuano a macinare premi cementando il loro status di potenziali vincitori. È accaduto ieri sera a Los Angeles per i 21esimi Screen Actors Guild Awards, i riconoscimenti assegnati dal sindacato statunitense che rappresenta gli attori di cinema e televisione alle migliori interpretazioni dell'anno, e che ieri sera ha premiato i maggiori contendenti in questa stagione di premi.


L'intero cast di 'Birdman' è stato premiato come Miglior ensemble, la sera dopo che il film di Alejandro Gonzalez Inarritu ha ottenuto la massima onoreficenza ai Producer Guild Awards.
Eddie Redmayne è stato premiato come miglior attore, dopo aver già vinto ai Golden Globes, per la sua interpretazione del cosmologo Stephen Hawking in 'La teoria del tutto' di James Marsh, così come Julianne Moore per essersi calata nella parte di una affermata professoressa che si scopre malata di Alzheimer in 'Still Alice', diretta da Richard Glatzer e Wash Westmoreland.
Conferme anche per gli attori non protagonisti: J.K. Simmons per il suo spietato professore di musica in 'Whiplash' di Damien Chazelle, e Patricia Arquette per la madre di 'Boyhood' di Richard Linklater, uno dei film favoriti nella corsa agli Oscar contro 'Birdman'.


Ai Sag Awards sono stati premiati anche i migliori attori delle serie televisive. L'intero cast della serie drammatica 'Downton Abbey' è stato premiato per la seconda volta, mentre il cast di 'Orange in the new black' ha vinto nella categoria serie commedia.
Per quanto riguarda i riconoscimenti individuali, nella categoria serie drammatica hanno vinto Kevin Spacey, per il suo politico arrivista di 'House of Cards - Gli intrighi del potere', e Viola Davis, per la sua professoressa di legge in 'How to Get Away with Murder - Le regole del delitto perfetto'.
Sono stati riconosciuti come Miglior attori in serie commedia William H. Macy, il patologico protagonista di 'Shameless', e Uzo Aduba per l'ossessiva detenuta Crazy Eyes di 'Orange is the new black'.
Infine, Sono state giudicate le migliori performance in una miniserie o in film per la tv quelle di Mark Ruffalo in 'The normal heart' e di Frances McDormand in 'Olive Kitteridge'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata