Russell Crowe: Ho fotografato un Ufo. Ma è per far parlare di sé

Sydney (Australia), 7 mar. (LaPresse) - Russell Crowe afferma di aver ripreso un Ufo con una m,acchina fotografica. L'attore di 'Les Miserables' si è trovato davanti a una "grande sorpresa" quando ha visto cosa aveva catturato la fotocamera che aveva posizionato, insieme ad un amico, sul balcone di un suo ufficio per cogliere alcune volpi volanti nei giardini botanici di Sydney. Invece degli animaletti, quello che ha colto è qualcosa che somiglia a un oggetto fluttuante in cielo. Così, almeno, ha scritto sul suo profilo di Twitter, condividendo la scoperta con i suoi 827mila fan. La star de 'Il gladiatore' ha messo il link a un video di YouTube (http://youtu.be/W63K--xUg6o), pubblicato da un nuovo account chiamato ParallelUniverse1234, che mostra tre scatti in cui si vede un oggetto fiammeggiante a forma di sigaro nel cielo, che sembra sparare un fascio di luce a terra. Vi si legge "Foto in time lapse fuori dall'ufficio di RC in Woolloomooloo (il quartiere in cui si trova la proprietà di Crowe, ndr). Queste sono vere. Ufo?".

Alle obiezioni dei follower su Twitter, che gli suggerivano che potesse trattarsi di uno scherzo del flash, ha risposto "Canon 5D, No flash, non può essere un riflesso della lente perché si muove, mentre la telecamera è fissa". Ha continuato a negare che ci fosse un qualche inganno o trucco nel video, a parte l'aggiunta della musica. "Non è un filmato, sono tre foto prese in un lasso di tempo di 4,5 secondi. Vi assicuro che la musica al momento non stava suonando. Sono queste tre foto in ordine, senza aggiungere niente". Nonostante le dichiarazioni di Crowe, sembra evidente che si tratti di una boutade per far parlare di sé. Il sito australiano Confidential ha interpellato il portavoce dell'attore Grant Vandenberg: questo ha affermato che si tratta di un filmato vecchio di quattro anni, fatto dal direttore della fotografia Duane Manwiller ('Hunger Games', 'Ocean's Eleven' e 'Ocean's Twelve').

"Duane è un amico di Russell e lo ha filmato mentre era a Sydney circa quattro anni fa", ha dichiarato Vandenberg, affermando di "non avere idea" del perché Crowe abbia deciso di pubblicarlo adesso. Tuttavia, la risposta sembra averla inavvertitamente anticipata lo stesso Crowe, che qualche ora prima della pubblicazione della "scoperta" ha espresso il suo disappunto per la campagna pubblicitaria debole intorno a 'Broken City', il suo ultimo film distribuito dalla Twentieth Century Fox. "Così a quanto pare Broken City è uscito in Australia venerdì. Chi lo sapeva? Una campagna di lancio molto sottile" ha scritto ironicamente su Twitter. Evidentemente l'attore ha deciso di fare da sé, scatenando la caccia agli Ufo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata