Roma, al Teatro Argentina il funerale laico di Luca De Filippo

Roma, 30 nov. (LaPresse) - Ha aperto alle 14 il Teatro Argentina, dove fino alle 18, vengono celebrati i funerali in forma laica di Luca De Filippo. Alcune centinaia di persone sono in file per accedere alla sala. Tra di essi diversi attori e personalità dello spettacolo, come Lello Arena, Lina Sastri, Enzo De Caro, Vincenzo Salemme e Marisa Laurito.

LE FOTO DEL FUNERALE

MOGLIE: SINCERITA' DI AMICI VERI ."Credo nella sincerità dei sentimenti e nella umanità che li muove, così come era Luca. È sempre stato una persona, quasi non un teatrante". Così Carolina Rosi, moglie di Luca De Filippo, parlando con i giornalisti nel corso del funerale laico che si celebra al Teatro Argentina di Roma per l'attore morto venerdì scorso. "E per questo preferisco che in qualche modo tutto questo sia circondato da un'aurea di affetto vero, di persone vere, di sentimenti, e non di istituzioni, che molto spesso vengono a mancare".

LAURITO: FINE DINASTIA. La scomparsa di Luca De Filippo "lascia un vuoto enorme, ricordi ce ne sono tanti ed è devastante questa fine perché peraltro non ce l'aspettavamo", racconta Marisa Laurito entrando al Teatro Argentina di Roma, dove nel pomeriggio si celebrano i funerali in forma laica dell'attore morto venerdì scorso. "E veramente terribile, i ricordi sono tanti e si affollano nella mente. E' come se avessi scoperto di essere invecchiata anche io - dice Laurito - pensavo di essere ancora molto giovane e invece con la sua morte si è spezzato un periodo. E poi finisce una grande dinastia. Speriamo che non termini la sua compagnia". "Luca è stato un attore molto esigente, disciplinato. Si è costruito nel tempo perché non aveva un'eredità facile da sopportare. Una persona molto seria, oltre che un artista".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata