Rolling Stones in guerra con l'assicurazione dopo morte L'Wren Scott

Los Angeles (California, Usa), 11 nov. (LaPresse/AP) - E' in corso una battaglia legale multimilionaria tra i Rolling Stones e la loro società assicuratrice. Lo scorso marzo, infatti, in seguito al suicidio della compagna di Mick Jagger, L'Wren Scott, al cantante fu diagnosticata "una fase acuta di stress post trauma", che lo costrinse a cancellare alcune date del tour in Australia e Nuova Zelanda. Prima del tour gli Stones stipularono con l'assicurazione una polizza di 24 milioni di dollari, che li avrebbe coperti in caso di morte di uno dei familiari.

La compagnia avrebbe dunque dovuto rimborsare la band per le date cancellate in primavera, per una cifra pari a 13 milioni di dollari. Ora, però, si rifiuta di farlo, perché la Scott sarebbe stata affetta da una malattia mentale da lungo tempo, molto prima dell'inizio del tour, e quindi le conseguenze del suo suicidio, causato da tale malattia, non possono essere coperte dalla polizza. L'Wren Scott, compagna di Mick Jagger per 13 anni e stilista molto apprezzata, si è tolta la vita il 17 marzo, secondo alcuni a causa della montagna di debiti ai quali non riusciva a far fronte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata