Ritratto Farrah Fawcett di Warhol è di compagno O'Neal? Giuria delibera

Los Angeles (California, Usa), 18 dic. (LaPresse/AP) - Sono iniziate ieri a Los Angeles le deliberazioni della giuria chiamata a decidere sulla proprietà del ritratto di Farrah Fawcett, realizzato da Andy Warhol. Un gruppo formato da sei uomini e sei donne valuterà se Ryan O'Neal, attore e compagno di lunga data dell'attrice della serie 'Charlie's angels' scomparsa nel 2009, potrà mantenere il possesso dell'opera o se invece è l'Università del Texas di Austin a essere il legittimo proprietario. L'Università ha citato in giudizio O'Neal per riprendersi il ritratto. Infatti Farrah Fawcett aveva lasciato le sue opere d'arte alla sua vecchia scuola.

Dunque l'università ritiene che l'attore si sia impropriamente impossessato del ritratto asportandolo dal condominio dove viveva l'attrice pochi giorni dopo la sua morte. Nei giorni scorsi i giurati hanno ascoltato le testimonianze degli amici più stretti dell'attrice. Tutti hanno detto che uno dei ritratti di Warhol apparteneva alla Fawcett mentre l'altro era di proprietà di O'Neal. Hanno anche raccontato la storia delle due tele: sarebbe stato l'attore nominato agli Oscar per il film 'Love story' a organizzare la realizzazione dei due quadri che sono stati ritirati dalla coppia presso lo studio di New York di Warhol.

L'opera, negli anni, è stata appesa sia nella sua casa di O'Neal sia nella casa della Fawcett. In più ha aggiunto che considera quel ritratto un cimelio di famiglia e vorrebbe lasciarlo in eredità al figlio che ha avuto con Farrah, Redmond. O'Neal nella sua deposizione davanti alla corte ha affermato la sua proprietà e spiegato perché per lui è importante tenere quel ritratto: "Io ci parlo" ha detto O'Neal, "parlo con lei. E' la sua presenza qui. La sua presenza nella mia vita e nella vita di suo figlio". E ancora: "L'abbiamo persa. Sembrerebbe un delitto perdere anche questo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata