Reunion dei Led Zeppelin? Robert Plant possibilista

Dalla nostra corrispondente Valeria Rubino New York (New York, Usa), 21 feb. (LaPresse) - I Led Zeppelin potrebbero avere in programma una reunion: il cantante del gruppo Robert Plant, considerato il maggiore impedimento a un ritorno della band a causa dei suoi mille impegni e del suo disinteresse in proposito, ha dichiarato alla versione australiana di '60 Minutes' di non essere il "bad guy" e di non avere "nulla da fare per il 2014". Il chitarrista Jimmy Page ed il bassista John Paul Jones sono "entrambi del segno del Capricorno", quindi "abbastanza rinchiusi nel proprio mondo". La presentatrice ha chiesto: "Se convinco i Capricorni, potrete tornare ad esibirvi?" "Se li trovi" è stata la risposta dell'artista.

Sembra che i membri della band continuino a gettare l'uno sull'altro la colpa di un mancato ritorno del gruppo, che si è dissolto nel 1980, dopo la morte del batterista John Boham. Gli altri membri del gruppo hanno fatto la loro ultima performance in un concerto a Londra nel 2007, che ha registrato il tutto esaurito. Il figlio di Boham, Jason Boham, ha sostituito in quella occasione suo padre come batterista. Plant non ha voluto rivelare le esperienze più audaci e scandalose avute con i Led Zeppelin in passato. "L'amnesia è una condizione fantastica. Vai avanti con la vita e non scrivi un libro" di memorie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata