Rai2, seconda puntata per 'The voice': vince la coppia Carrà-Pelù

Milano, 15 mar. (LaPresse) - 'The voice of Italy' ha già il suo vincitore: la coppia Raffaella Carrà-Piero Pelù conquista e alla seconda puntata del talent show di Rai2 è ormai chiaro che sono loro i veri trascinatori del programma. La Raffa nazionale piace, anche vestita di pelle e con lo smalto nero sulle unghie. Una versione dark che bene si accompagna al 'Toro Loco' Pelù (come la chiama "la Carrà"), che del fascino rock ha fatto il suo marchio di fabbrica.

Spumeggiante la rossa Noemi, empatica con i concorrenti e dispensatrice di dolcezze a sorrisi anche a quanti - e sono stati molti - non hanno risparmiato lacrime di gioia o delusione sul palco. Introverso e profondo nella musica come anche nel ruolo di giudice il maestro Riccardo Cocciante, che, però, rispetto alla prima puntata di 'The voice' conquista la fiducia dei cantanti in gara, chiamati a scegliere il loro coach tra quanti decidono di voltarsi verso il palco dopo le cosiddette 'Blind audition', cioè le esibizioni 'al buio'. A premiare la formula del talent ci hanno pensato anche gli ascolti: la seconda puntata ha registrato 3 milioni e 697mila spettatori, con uno share del 14,26%.

Sedici gli aspiranti concorrenti che hanno calcato il palco, ma una manciata quelli che hanno davvero conquistato il cuore dei giudici. A cominciare dal 28enne Timothy Cavicchini, reclutato nella squadra di Pelù, che ha scelto una graffiante versione di 'Sweet child of mine' dei Guns'n'Roses per tentare di convincere i coach. Missione riuscita, senza nemmeno l'aiuto del suo - più che gradevole - aspetto fisico. Conquista anche Yasmin Kalach, 22enne di origine siriane, ipovedente, che con 'Una ragione di più' di Ornella Vanoni fa girare tutti e quattro i giudici, ma sceglie il solito Pelù. A tirare fuori l'asso nella manica è, però, la Carrà, che porta in squadra la tatuata 23enne Veronica De Simone, contesa da tutti, ma che sceglie la Raffa al grido di: "La Carrà tutta la vita".

Commosso e in squadra (con il team di Noemi), Giuseppe Scianna: la sua versione di 'Hallelujah' di Alexandra Burke fa inumidire gli occhi ai giudici e al pubblico. Reclutati anche Antonia Laganà, Chiara Luppi, Paola Criscione, il 53enne Vito Ardito, Jessica Morlacchi, ex bambina prodigio dei Gazzosa, Chiara Furfari, Samuele Spallitta, Cristina Balestriere, Manuel Foresta, Marsela Cibukaj, Marco Cantagalli e il giovanissimo Mattia Lever, 16 anni appena, reduce dalla vittoria nel 2010 di 'Ti lascio una canzone'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata