Psy: Il Gangnam style? Divertente, ma vorrei essere Freddy Mercury

Seul (Corea del Sud), 26 dic. (LaPresse/AP) - O lo si ama o lo si odia, ma di sicuro al Gangnam style nessuno è rimasto indifferente. Canzone di successo del rapper coreano Psy, ha da poco raggiunto il miliardo di visualizzazioni su Youtube, grazie a un videoclip ironico e piuttosto trash ed è stato consacrato in ogni parte del mondo come il fenomeno di costume che meglio rappresenta il 2012. A dirsi fan del Gangnam style sono anche molte celebrità: da Britney Spears a Katy Perry, non c'è vip che non abbia ammesso di aver ballato, almeno una volta, in quel modo scordinato e fuori moda. Eppure lui, Psy, non si è affatto montato la testa e non si prende troppo sul serio. "Quel tipo di danza - racconta - era famosa negli anni '80 e ho voluto rispolverarla. Ma non c'è nulla di serio, è soltanto un modo per divertirsi". Proprio quello che ha detto di aver fatto allo stadio di Wembley, durante uno degli ultimi concerti di Freddy Mercury prima della sua morte. "Muoversi come lui - dice Psy - sarebbe straordinario. Ma per ora mi tengo il mio Gangnam Style".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata