Principe William:Fiero di mia nonna ma io non sono pronto a fare il re

Londra (Regno Unito), 24 set. (LaPresse) - Il principe William di Inghilterra non si sente pronto a fare il re. In un'intervista esclusiva all'autore Robert Hardman per il suo nuovo libro, intitolato 'Our Queen', che verrà pubblicato a puntate sul Daily mail, è proprio William a parlare della nonna. Nella prima parte di questa serie, il principe William racconta che Sua maestà la regina "è prima di tutto mia nonna", dice con orgoglio William, "un modello a cui ispirarmi, con cui posso consultarmi in ogni momento. Il rapporto con mia nonna si è rafforzato nel tempo e ho molto ancora da imparare". Ora come ora, però, il principe William, nuovo duca di Cambridge, non si sente pronto ad intraprendere le funzioni di monarca, al contrario vuole proseguire la sua carriera militare nella Raf (Royal air force) e godersi le vestigia della vita privata finché potrà. Riguardo alla possibilità di mettere la corona dice: "Preferisco non pensarci anche se è difficile. Spero di poter aspettare fino a che non sarò più vecchio". William racconta, inoltre, che poco dopo aver annunciato il fidanzamento e il conseguente matrimonio con Kate Middleton, gli era stata consegnata, durante primo incontro per organizzare le nozze, una lista di invitati: 777 nomi tra governatori e dignitari, tutte persone che non conosceva. Quindi chiese alla regina di cambiare l'elenco dei nominativi e la regina acconsentì, dando il suo consenso a stracciare la lista per ripartire dagli amici del principe e dalle persone a cui era affettivamente legato. "Inizia dai tuoi amici e poi procederemo da lì", gli ha detto la regina. Per William quella è stata la prima lezione in cui ha imparato che in situazioni istituzionali "c'è un delicato equilibrio da rispettare tra il personale e il dovere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata