Prima la famiglia: Britney Spears mette in pausa i concerti per stare col papà

Pausa dal tour per motivi familiari: il padre della cantante ha rischiato di morire e per lei è arrivato il momento di prendersi cura di lui

Britney Spears si prende una pausa per occuparsi a tempo pieno del padre malato. La popstar statunitense ha deciso e reso noto che la 'residency' che avrebbe dovuto andare in scena dal prossimo 13 febbraio al Park Theater di Las Vegas, battezzata 'Britney: Domination', salterà a causa della interruzione della sua attività artistica che ha scelto di concedersi per motivi familiari.

"Ho scelto - ha spiegato Britney sui suoi canali social - di dare priorità alla mia famiglia cui consacrerò le mie energie". Una scelta che arriva dopo l’operazione e il ricovero in ospedale di qualche mese fa di suo padre in cui il genitore ha sfiorato la morte. "Siamo tutti così grati che ne è uscito vivo, ma ha ancora una lunga strada davanti a lui", ha spiegato la stella del pop.

La residency della Spears a Las Vegas avrebbe dovuto continuare dopo il debutto, a marzo, maggio, luglio e agosto e avrebbe dovuto approdare nella 'città delle luci' a circa un anno dalla fine della precedente residency della cantante, iniziata nel 2013 e conclusasi alla fine del 2017.

Una decisione quella di una pausa per motivi familiari che farà rinunciare la pop star agli incassi che gli show avrebbero garantito, stimati di diversi milioni di dollari. Ai suoi fan la cantante ha rivolto questo messaggio: "Mi dispiace molto, ma non farò concerti per il Domination Tour. Grazie per il vostro sostegno e per le vostre preghiere", si legge in un lungo post pubblicato su Instagram.

"Non so nemmeno da dove iniziare, è così difficile parlarne", confessa ai suoi follower. "Non farò concerti per il nuovo Domination Tour. Non vedevo l’ora di esibirmi e di rivedervi, annullare lo show mi spezza il cuore", prosegue Britney. Ma per la cantante la famiglia è la priorità attualmente. E quindi questa è per la Spears è la decisione giusta, che ha cercato di 'farsi perdonare' dai fan con un "vi voglio bene… sempre".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata