Pippo Baudo: Faletti era un artista puro e mai contento

Roma, 4 lug. (LaPresse) - "Era un artista puro. Un artista che non si sentiva mai contento, mai appagato, e cercava di migliorarsi sempre". Così Pippo Baudo ricorda, parlando a LaPresse, l'amico e il compagno di scene Giorgio Faletti, scomparso oggi a Torino all'età di 63 anni. "Ha iniziato con 'Drive in', in una cosa un po' divertente, e in un cinema di poco impegno, e poi man mano l'impegno è cresciuto - ha aggiunto Baudo -. Ha fatto con me 'Fantastico 90', l'ha fatto benissimo, poi ha scritto la canzone 'Signor tenente' e a Sanremo è stata un trionfo". Baudo però ricorda anche un altro volto dietro il personaggio dello schermo: "E' stato uno scrittore bravissimo, ma anche un ragazzo in gamba, di periferia, molto generoso e gentile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata