Pino Daniele, D'Angelo: Caduto un monumento, era avanti di cento anni

Roma, 7 gen. (LaPresse) - "E' come se fosse caduto un monumento, uno che stava avanti agli altri di cento anni. Non ci sono parole, è una giornata davvero triste". Così il cantautore napoletano Nino D'Angelo ricorda l'amico Pino Daniele arrivando al santuario della Madonna del Divino Amore di Roma per le esequie del cantante. "Pino è in tutti noi, mi mancherà la sua amicizia ma la sua musica non mancherà mai, gli fa eco il collega Tony Esposito.

Tra i tanti artisti presenti ai funerali anche il giovane cantente Rocco Hunt, vincitore delle Nuove proposte dell'ultima edizione di Sanremo. "Mi ero avvicinato a lui da poco - racconta -, quindici giorni fa ci eravamo sentiti per Natale e mi aveva promesso e mi aveva promesso un arrangiamento. Non l'ho potuto sentire, ma è come se fosse sempre nel mio cuore". Tra coloro che hanno voluto dare un ultimo saluto a Pino Daniele anche l'ex ministra Stefania Prestigiacomo e l'attrice Seerena Autieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata