È nata una nuova stella: Pink sulla Walk of Fame

Un grande riconoscimento per la cantante 39enne che dal 2000 ha pubblicato sette album, venduto oltre 50 milioni di dischi e vinto 3 Grammy

È nata un'altra stella nel cielo della Walk of Fame a Hollywood. Si tratta di Pink, cantante pop e rock di successo, al secolo Alecia Beth Moore, che martedì ha inaugurato la propria 'stella' sulla mitica passeggiata di Hollywood Boulevard. L'artista ha descritto il momento come "surreale": "Mi sento come se stessi sognando e se qualcuno mi dà un pizzicotto, lo colpisco sul sopracciglio sinistro", ha scherzato la cantante durante la cerimonia con il marito e i due bambini.

"Credo - ha aggiunto la 39enne - che molte persone probabilmente pensassero che sarei arrivata solo alla 'walk of shame' (camminata della vergogna, ndr) ma eccomi qui". L'interprete ha poi ripercorso gli inizi della sua carriera musicale, ringraziando il padre che "l'ha incoraggiata a inseguire i suoi sogni". "Oggi per me è una celebrazione di qualcosa che mio papà mi ha insegnato e che è - 'sii fedele a te stesso', c'è un potere nell'avere fiducia nelle proprie capacità, non arrendersi e non rinunciare alla propria identità", ha raccontato.

Pink ha ricevuto 20 nomination ai Grammy e collezionato tre vittorie nella sua carriera; domenica, in occasione della cerimonia di assegnazione dei Grammy, sarà nuovamente in lizza per il miglior album pop con 'Beautiful Trauma'. Dal suo debutto nel 2000, . La presentatrice televisiva americana, Ellen DeGeneres, che è intervenuta alla cerimonia e usa proprio un brano di Pink per il suo talk show, l'ha definita "una rockstar cazzuta" e una persona "che è rimasta fedele a se stessa": "anche se è una star di fama internazionale, è la persona più normale che tu potrai mai incontrare", ha dichiatato la DeGeneres.

L'artista ha iniziato la sua esperienza nel mondo della musica nella girl band 'Choice' e la sua carriera è decollata dopo. Ha pubblicato il suo primo album da solista 'Can not Take Me Home' nel 2000, con il disco certificato doppio platino negli Stati Uniti. Ha ricevuto il suo primo Grammy nel 2002 per 'Lady Marmalade', che è stata la colonna sonora del film 'Moulin Rouge'. Gli altri due Award li ha vinti per la miglior interpretazione vocale femminile rock per 'Trouble' nel 2004 e nel 2011 ha condiviso il premio per la migliore collaborazione pop con 'Imagine'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata