Pieraccioni e il rapporto di coppia: "A una donna dico subito di considerarsi già una ex"

Niente ipocrisie, l'attore e regista non è fatto per i lunghi fidanzamenti

Non è proprio fatto per i lunghi rapporti e lo ammette senza più remore. Leonardo Pieraccioni, nel raccontare il suo nuovo film Se son rose al settimanale Oggi, dice: "Ero stanco di pensare che fossi adatto a un lungo fidanzamento. Ora, quando esco con una donna, dico: 'Ti dispiace se ti presento come la mia prossima ex?' Sono uno che gioca a carte scoperte e di cui non bisogna avere paura. Al contrario di chi dice: 'Vivremo sempre insieme, con cinque pargoli' mentre dentro di sé sa che il suo fiato è corto assai".

A Oggi, in edicola da giovedì 6 dicembre, Pieraccioni conferma che la difficoltà ad affrontare un rapporto lungo non è per l'ansia dell'eterno playboy: "Ma no, i playboy sono bellini fino a 38 anni. Piuttosto per passare una mattina da soli. Che poi io sono stato fidanzato da quando avevo 20 anni fino a cinque anni fa, più o meno, quindi ho cognizione di causa". E proprio sulla sua ex Laura Torrisi, a cui aveva chiesto di recitare nel film, racconta un aneddoto amaro e divertente: "Non è che mi abbia proprio gettato il copione in faccia, ha detto: 'Non posso dirti nel film le cose che ti dicevo nella vita'".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata