Pete Townshend degli Who: Sul palco con noi i fantasmi di Keith e John

Londra (Regno Unito), 11 ott. (LaPresse) - Il chitarrista degli Who Pete Townshend ha rivelato alla rivista Rolling Stone che sia lui che il cantante Roger Daltrey sentono, quando sono sul palco, la presenza dei loro vecchi compagni di band John Entwistle e Keith Moon, scomparsi da anni. "Sentiamo i fantasmi di Keith e di John" ha detto, parlando delle difficoltà che ha dovuto affrontare dopo la morte di Entwistle nel 2002 nel portare avanti il lavoro artistico della band Roger ha spiegato. "La seconda fase degli Who in un certo senso è iniziata con il tour del 2000, 2001. Allora eravamo ancora in grado di evocare il nostro 'suono', in particolare con Zak Starkey. Ora è molto più difficile, anche se resta Zak. Il modo di fare musica di John era grande".

"Quando John morì - ha ricordato Pete - si sentiva un vuoto nel suono sul palco e devo dire che sono stato in grado di crescere come chitarrista in questo spazio. Ma quel suono incredibile, potente e viscerale, se n'è andato. Non riesco davvero più a ricrearlo". Il rocker ha anche spiegato che Daltrey ha il controllo della produzione delll'imminente Quadrophenia tour in Nord America. "Sta lavorando a scenografie di grande impatto e su un nuovo video" ha raccontato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata