Paul McCartney: Quando i Beatles si sciolsero mi sono dato all'alcol
Per il bassista della band è stato un bene aver potuto appianare i conflitti prima che John Lennon fosse ucciso

Quando i Beatles si sciolsero, Paul McCartney si era dato all'alcol e voleva abbandonare la musica. Il cantante ha rivelato a Mastertapes per Radio4 di aver attraversato uno dei momenti più bui della sua vita quando la storica band dei Fab Four si sciolse: "Non sapevo cosa avrei fatto. Stavo rompendo con i miei amici di una vita. Ho iniziato con un bicchierino e in un primo momento era bello, poi non mi divertivo più. Qualcosa non funzionava e volevo tornare indietro, così ho creato i Wings".

Sir McCarthey ha riconosciuto che alcune delle critiche mosse contro il gruppo, creato nel 1971, fossero a quel tempo fondate, ma non si è mai pentito di aver collaborato con sua moglie Linda, morta nel 1998.

"Ad essere onesti non eravamo così validi, anzi eravamo terribili. Sapevo che Linda non sapeva suonare ma lei ha imparato e guardando indietro sono fiero che l'abbiamo fatto", ha detto Paul. Il rapporto tra lui e John Lennon era diventato teso, e per l'ex Beatle è stato un bene aver potuto appianare i conflitti prima che Lennon fosse ucciso nel 1980. "Sarebbe stato molto difficile da affrontare se... - ha detto - beh è stato difficile comunque".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata