Pattinson confessa: Che fatica abituarsi alla notorietà

Los Angeles (California, Usa), 22 giu. (LaPresse) - Non gli dà più fastidio la fama, ma che fatica abituarsi a essere un divo hollywoodiano amato e osannato in tutto il mondo. L'idolo delle ragazzine, il vampiro più sexy della storia del cinema, Robert Pattinson, ripensa al periodo precedente a Twilight e si racconta al Telegraph, confessando di aver avuto a 22 anni non poche difficoltà quanto è arrivata la notorietà: "All'inizio non potevo fare moltissime cose, ho dovuto lottare duramente per adattarmi, ma uno o due anni fa ho accettato la mia nuova vita e ora ripenso al passato con serenità", ha detto Pattinson.

Il 28enne, che ha girato in Australia il film 'The Rover', ha raccontato di aver molto apprezzato quel periodo: "Mi è piaciuto tantissimo perché lì non c'era nessuno che mi stesse addosso quando andavo in giro, è stato molto rilassante". Poi uno sguardo alla sua storia finita con Kristen Stewart. "Non sono andato in terapia per superare quel momento, ma mi piacerebbe andarci, solo che questo mi rende ansioso", ha scherzato l'attore. "Per fortuna la depressione dettata dagli alti e bassi della vita nel mio caso non dura mai troppo a lungo", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata