Patrizia Mirigliani: Cinesi vogliono comprare Miss Italia
La rivelazione della figlia dello storico organizzatore del concorso su 'Diva e donna'

"Sono stata contattata dalla Cina: alcuni imprenditori privati vorrebbero il marchio di Miss Italia che ha grande appeal anche all'estero". Questa la rivelazione di Patrizia Mirigliani, patron del concorso di bellezza Miss Italia, in una intervista esclusiva a 'Diva e donna' (Cairo Editore) in edicola domani.

"C'è stata una trattativa, ma non sono arrivata a parlare di denaro. Miss Italia non è in vendita e io non vendo la mia vita! Certo so che il Milan è stato venduto ai cinesi per ben 740 milioni di euro e se mio figlio non avesse intenzione di continuare il mio lavoro dovrei pensare a cosa fare", ha aggiunto.

"Perché la Cina dovrebbe interessarsi a Miss Italia? Piace la nostra storia e poi... se compri Miss Italia, prendi un pezzo d'Italia. Inoltre non dimentichiamoci che il concorso è il più importante osservatorio sul mondo femminile dai 18 ai 30 anni, selezioniamo gusti e tendenze", ha concluso.

La dichiarazione di Patrizia Mirigliani, figlia di Enzo, storico organizzatore di Miss Italia, arriva alla vigilia della nuova edizione del concorso, in onda su La7 in prima serata il prossimo 10 settembre con la conduzione di Francesco Facchinetti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata