Pamela Anderson deve pagare cartella esattoriale stratosferica

Los Angeles (California, Usa), 17 gen. (LaPresse) - Pamela Anderson è stata condannata a pagare una cartella esattoriale da 31.207 dollari. L'ex bagnina di 'Baywatch' è stata costretta a sborsare una somma enorme di denaro per la terza volta nel giro di pochi mesi, questa volta per un immobile di sua proprietà a Ladysmith, in British Columbia in Canada, sua città natale. Pamela, 45 anni, in passato aveva già ricevuto delle ingiunzioni di pagamento tasse da capogiro, per un totale di quasi 260mila dollari che non ha ancora pagato. Nel 2009 l'attrice era al punto morosa che era stata inserita nella classifica dei '500 contribuenti più morosi d'America'. Nel tentativo di rimpinguare il suo patrimonio la star aveva anche tentato di partecipare a 'Ballando con le stelle' , ma anche quel progetto andò a vuoto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata