Oscar, miglior canzone è 'Glory' in ricordo di Martin Luther King

Los Angeles (California, Usa), 23 feb. (LaPresse) - Presentati da Idina Menzel e John Travolta (protagonisti loro malgrado di uno dei tormentoni dell'edizione 2014 degli Oscar, quando l'attore ha sbagliato a pronunciare il nome della cantante premio Oscar per 'Let it Snow' tratta da 'Frozen'), e subito dopo la performance che ha fatto alzare in piedi l'intera platea stellata del Dolby Theatre, John Legend e Common hanno vinto l'Oscar 2015 come Migliore canzone originale 'Glory', tratta dal film 'Selma', in onore di Martin Luther King. I due hanno ritirato il premio venendo presentati con i loro nomi originali, John Stephens a Lonnie Lynn. "Noi abbiamo scritto questa canzone per qualcosa successo 50 anni fa, ma Selma è oggi, perché la lotta per la giustizia è oggi - hanno detto nel loro discorso di ringraziamento - Ci sono più persone di colore nelle nostre prigioni oggi che schiavi nel 1850 e noi sappiamo che siete là e marciamo per voi". Quarantasette anni fa gli Oscar furono rinviati per rispetto di Martin Luther King, ucciso quattro giorni prima della cerimonia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata