Oscar, la cerimonia sarà senza conduttore. L'Academy promette sorprese

Il 'prescelto' Kevin Hart ha rinunciato per una polemica su alcuni suoi tweet ritenuti omofobi. Spunta l'idea di un nuovo format con vari presentatori

E' ufficiale: la cerimonia degli Oscar in programma il 24 febbraio a Los Angeles non avrà un conduttore. Lo ha confermato ad Afp un portavoce dell'Academy. L'ultima volta era accaduto nel 1989. Per questa edizione era stato scelto come presentatore il comico Kevin Hart, che però ha rinunciato a seguito di una polemica su alcuni suoi tweet, scritti anni fa e riemersi a dicembre, ritenuti omofobi. L'attore si è rifiutato di scusarsi pubblicamente, spiegando di averlo già fatto diverse volte e di essere ormai cambiato.

La presidente di Abc Entertainment Karey Burke ha detto che i vari presentatori di ogni categoria del premio saranno "i conduttori degli Oscar", ma secondo le indiscrezioni gli organizzatori pensano a un nuovo format per la 91esima edizione, con diverse star di Hollywood che potrebbero presentare le diverse parti dello show, che sarà trasmesso in diretta appunto dalla Abc. Burke ha confermato che ci saranno performance di tutte le canzoni candidate, mentre l'Academy con un tweet ha già fatto sapere che Bradley Cooper e Lady Gaga canteranno dal vivo 'Shallow', il brano tratto da 'A Star is Born', nominato per la miglior canzone originale. La pellicola, diretta e interpretata dall'attore americano con la cantante come protagonista femminile, è in corsa per 8 statuette.

Le ultime due edizioni degli Oscar sono state presentate da Jimmy Kimmel, popolare conduttore del 'Jimmy Kimmel Live!', un talk show serale in onda su Abc, mentre è stato il comico Chris Rock a condurre nel 2005 e nel 2016. Un'altra star degli show serali televisivi americani, Ellen DeGeneres, ha presentato la cerimonia nel 2007 e nel 2014. E' stata proprio lei nelle scorse settimana a tentare di convincere Hart ad accettare l'incarico, con un appello al comico, ospite della sua trasmissione. Un tentativo andato a vuoto, che lascia lo show senza conduzione classica ma aperto a sorprese per una trasmissione in calo di ascolti, con l'edizione dell'anno scorso che ha ottenuto il peggior risultato di sempre nella storia televisiva degli Oscar.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata