Oscar, 'Dogman' di Garrone fuori dalla corsa per miglior film straniero

Italia esclusa dalla shortlist dei nove candidati fra cui il 22 gennaio prossimo si sceglierà la cinquina finale

Niente da fare per l'Italia. 'Dogman' di Matteo Garrone è già costretto ad interrompere la sua corsa verso gli Oscar 2019 per il migliore film straniero. L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha infatti deciso di non inserirlo nella shortlist dei nove candidati fra cui il 22 gennaio prossimo si sceglierà la cinquina finale. Nella lista l'Italia è stata scavalcata da Colombia ('Birds of Passage'), Danimarca ('The Guilty'), Germania ('Never Look Away'), Giappone ('Shoplifters'), Kazakistan ('Ayka'), Libano ('Capernaum'), Messico ('Roma'), Polonia ('Cold War') e Corea del Sud ('Burning').

Il nostro Paese però, in qualche modo, se la giocherà ancora in alcune categorie. 'Suspiria' di Luca Guadagnino è infatti ancora in corsa nella categoria Makeup and hairstyling e in quella per la miglior canzone originale grazie a 'Suspirium' di Thom Yorke, frontman dei Radiohead.

Le nomination di tutte le categorie verranno annunciate il prossimo 22 gennaio, mentre la 91esima cerimonia degli Oscar si terrà domenica 24 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles e verranno trasmesse live in televisione in più di 225 Paesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata